italiano english slo

RICERCA   |   BREVETTI   |   PREMI   |   ARTICOLI   |   TESI

RICERCA

La Pontarolo Engineering S.p.A. si occupa da sempre di ricerche industriali riguardanti sistemi e tecnologie per l’edilizia innovativa e per questo può vantare una lunga esperienza nel settore, convalidata dagli incontestabili successi dei sistemi proposti. Le principali ricerche, che hanno trovato tutte immediate e importanti risvolti a livello pratico, effettuate recentemente dall’Azienda, sono senza dubbio quelle relative al perfezionamento di prodotti quali Cupolex, Pontex, Stopper, Climablock. Qui di seguito un elenco delle principali ricerche:

  • Studio e realizzazione di innovativi sistemi costruttivi quali: sistema “Cupolex”, vespaio aerato realizzato con elementi modulari con funzione di cassero a perdere per getto di calcestruzzo, ed accessorio denominato “Pontex” per rendere autoportante la soletta realizzata con sistema “Cupolex”; per la creazione di orizzontamenti aerati sottopavimento, atti all’evacuzione del gas radon ed alla creazione di un’intercapedine disponibile per impianti meccanici, che soddisfi i requisiti di natura geologica ed imposti da varie specifiche normative italiane ed estere; compreso anche un nuovo software di calcolo e verifica ‘agli elementi finiti’ altamente specializzato.
  • Realizzazione di un laboratorio di ricerca su materiali speciali per l’edilizia tipo termocalorimetro per analisi DSC dei materiali plastici, macchine per prove meccaniche di compressione/rottura degli elementi “Cupolex”, e realizzazione di manufatto in calcestruzzo a forma di vasca per prove di rottura in scala reale di piastre realizzate con sistema “Cupolex”;
  • Studio e realizzazione di nuovi modelli di interazione con il terreno di strutture edilizie a vespaio aerato con successive prove di rottura delle piastre realizzate con sistema “Cupolex” ed interpretazione dei risultati ottenuti; Ricordiamo che nel Febbraio 2000, in Spagna, il prodotto Cupolex ha vinto il “XII° Trofeo Internacional de la Construccion” e nell’Ottobre del 2003 la Pontarolo Engineering S.p.A. ha ottenuto dall’Associazione Costruttori di Toronto (Canada) il premio “Construction Association’s Innovative Product/Technology Award”.
  • Studio e realizzazione di paletto dissuasore a scomparsa per il controllo dei traffico denominato “Stopper”. Concepito nella versione 9.4 manuale è stato successivamente perfezionato nella versione 9.6 automatica (governabile a mezzo di telecomando, di scheda, ecc.). Sostanzialmente si è trattato di fare di Stopper un paletto “intelligente”, impiegando un microchip in grado di selezionare gli input dati al paletto e conseguentemente i suoi movimenti. Inoltre, tale microchip può essere programmato in modo da riconoscere gli automezzi non autorizzati al transito in determinati giorni e di governare Stopper di conseguenza, impedendone l’accesso. La nostra ricerca su Stopper è stata presentata nell’ambito di un concorso indetto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone che, in collaborazione con l’Università degli Studi di Udine, l’Associazione degli Industriali della Provincia di Udine e l’Associazione delle Piccole e Medie Industrie della Provincia di Udine, ha inteso conferire 3 premi per la ricerca scientifica ed applicata a giovani imprenditori distintisi per l’originalità ed il valore scientifico delle innovazioni tecnologiche da essi proposte. Il nostro sistema per la telegestione e sicurezza intrinseca di aree urbane e non, con chip intelligente, si è aggiudicato il primo premio nell’ambito di tale concorso, valendosi il riconoscimento di rilevante innovazione tecnologica dal Comitato per la Ricerca e l’Innovazione d’Impresa della Fondazione.
  • Studio e sviluppo di un innovativo metodo costruttivo per la realizzazione di un nuovo tipo di pareti realizzate con cassero a perdere denominato “Climablock” e di un nuovo tipo di solai interpiano questi ultimi costituiti da alveoli da inserire nella struttura in calcestruzzo che aderiscano all’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3274 del 30.03.2003 e alle nuove normative sull’abbattimento acustico e del consumo energetico;


Stante la specificità e peculiarità del settore nel quale opera, l’Azienda, oltre all’attività dell’Ufficio ricerche interno, struttura di tutto rispetto e preposta a compiti di ricerca applicata, si avvale altresì di organismi esterni con i quali intrattiene rapporti di collaborazione da lungo tempo e nei confronti dei quali esiste spirito di collaborazione e fiducia, tanto che il lavoro svolto nel tempo ha portato ai risultati attuali.

PROGETTI DI RICERCA IN CORSO

POR FESR 14-20 – Attività 1.3.a DGR n.646/2016.
Incentivi alle Imprese per R&S
Pratica n.23807/RS/2016

PROGETTO DI RICERCA INTITOLATO:
DALLA CULLA ALLA CULLA NELLA FILIERA
PRODUTTIVA STRATEGICA DELLA CASA

Il presente progetto intende introdurre importanti elementi di ricerca e sviluppo nella filiera casa grazie all’introduzione di nuove soluzioni tecnologiche costruttive basate sul concetto della Circular Economy ovvero economia del riciclo ed economia rigenerativa. All’interno di tale visione economica, i materiali sono progettati per circolare all’interno del flusso produttivo con la minima perdita di qualità, minimizzando la produzione di rifiuti e sprechi. Il paradigma diventa quindi progettare - produrre – distribuire – consumare – dismettere – riciclare.
Obiettivo principale del progetto congiunto è lo studio di elementi e metodi costruttivi altamente innovativi che utilizzano le materie di scarto degli attuali processi produttivi. Da un lato abbiamo la società Pontarolo Engineering Spa che studierà un nuovo sistema costruttivo, che utilizzerà materiale presente in loco (terra cruda) nonché le materie di scarto degli attuali processi produttivi quali elementi sostitutivi al calcestruzzo armato, abbinati ad elementi costruttivi innovativi quali casseri a rimanere con funzioni isolanti e ad elevate prestazioni energetiche; dall’altro lato abbiamo la società Breda Tecnologie Commerciali Srl che andrà a studiare dei pannelli a protezione delle murature e/o strutture sia interne che esterne ad altissime prestazioni, in parte derivanti dal riutilizzo degli scarti di processi produttivi di vari materiali che vanno dalla lana di roccia fino alla vetroresina.
Il risultato a cui i partner di progetto puntano è di ottenere una nuova soluzione per il mondo delle costruzioni, a bassissima impronta ambientale (uso della terra cruda e materiali riciclati) duratura nel tempo, facilmente assemblabile, che usa materiali locali riciclati e riciclabili, che uniscono la componente strutturale a quella estetica. La ricerca prevede inoltre, anche uno studio per la finitura con innovativi e performanti elementi estetici da applicare sui pannelli di protezione nonché con lo studio di trattamenti superficiali con nanomateriali che permettano di raggiungere elevati livelli prestazionali riguardo alla riflettanza, alla traspirabilità, all’assorbimento dell’acqua e della pulizia dell’aria dell’ambiante abitativo.
Il presente progetto, ideato e programmato interamente da Pontarolo Engineering Spa e Breda Tecnologie Commerciali Srl è stato valutato e premiato per il suo carattere altamente innovativo e tecnologico.
Il contributo che la Regione FVG ha concesso relativamente alla progetto di cui sopra è:
- Euro 196.569,78 per quanto attiene la spesa di Euro 403.824,52 in capo a Pontarolo Engineering Spa;
- Euro 164.850,13 per quanto attiene la spesa di Euro 317.463,62 in capo a Breda Tecnologie Commerciali Srl;
Il progetto ha una durata di circa due anni; e tale contributo risulta fondamentale per la buona riuscita del progetto stesso.

© Copyright PONTAROLO ENGINEERING SPA via Clauzetto,20 - 33078 San Vito al Tagliamento (PN) Italy - P.IVA 00631040938 - phone +39.0434.857010
credits: polodigitale.it